Enoturismo in Abruzzo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Terroir ribelle, maestoso e pieno… come i suoi vini!

Bellezza, storia,natura,paesaggio e vino: elementi che contraddistinguono la poco esplorata terra di Abruzzo,ma che in essa trovano il connubio perfetto; un territorio  tra mare e montagna che accoglie più di duecento cantine disseminate dalla Costa dei Trabocchi alle alture aquilane.

Ed è da questa variegata regione che riparte il nostro tour tra cantine, vigneti ed enoresort, a supporto dei quali si è aggiunta la piattaforma  Percorsi – L’Abruzzo del vino e della cultura”che dà l’opportunità di scoprire la Regione verde d’Europa attraverso itinerari tematici andando alla ricerca, bicchiere dopo bicchiere, di nuove cantine e curiosità.

Oggi i turisti si affidano spesso a community, portali on line e app per pianificare le tappe del proprio viaggio, in cerca di itinerari ed esperienze fuori dal comune– spiega il Presidente del Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo Valentino Di Campli – “Percorsi” vuole diventare infatti un punto di riferimento per visitatori, turisti, operatori pubblici e privati in grado di diffondere la conoscenza dei luoghi e degli itinerari turistici, favorire la ricettività delle cantine, promuovere gli eventi, il territorio”.

Ad oggi sono dieci i percorsi  turistici a disposizionenell’Abruzzo delle origini: storia e cultura; Chieti città d’arte; alla scoperta della Costa dei Trabocchi; esplorando la Val Vibrata; gli eremi d’Abruzzo; il Pescara dal mare alle sorgenti; guardando la Majella; il Teramano delle chiese e delle cascate; le meraviglie aquilane; tra scienza e natura,ovviamente declinabili in base alle esigenze dei turisti. Percorsi non solo storici ma visite dirette in cantina per apprezzare uno dei migliori vitigni della costa orientale d’Italia : il Montepulciano d’Abruzzo. Un vino di montagna ribelle,maestoso,pieno e spigoloso con sfumature umide di mora con vette fruttate di visciole e ciliege. DOCG se la produzione avviene nelle province di Chieti,Pescara,l’Aquila e Teramo.

Degno di nota è l’intenso Montepulciano d’Abruzzo Doc “Nican” della Cantina di Orsogna (Chieti) è il migliore vino rosso italiano: lo ha certificato la giuria della “Selezione del sindaco”, concorso enologico internazionale promosso dall’associazione Città del vino.

Per tutti coloro che decidono quindi, bicchiere dopo bicchiere, di aprire le porte delle “Cantine Aperte” in Abruzzo consiglio la Cantina di Ortona,già medaglia d’oro per il Gustav Terre di Chieti e l’Azienda Agricola Zaccagnini con il suo Montepulciano ,anch’esso Medaglia d’oro. Non manca ovviamente chi la propria cantina la apre anche di notte, dando ospitalità a chi vuole vivere fino in fondo un’esperienza unica, come l’Azienda Emidio Pepe , marchio di un’agricoltura biologica e biodinamica . Un soggiorno tranquillo arricchito anche sulla tavola: cibi genuini a km0  e ovviamente i rinomati vini bianchi e rossi dell’azienda ,Montepulciano d’Abruzzo DOC, Trebbiano d’Abruzzo DOC, Cerasuolo IGT e Pecorino IGT,seguito da un affascinante percorso che permetterà di scoprire il metodo di lavorazione ed il naturale processo d’invecchiamento dei vini naturali e biodinamici.

Altra cantina degna di nota è la Cantina del Casale dove ad essere DOC  è il Montepulciano, il Trebbiano e il Cerasuolo . Qui i vitigni sono mitigati dal clima marino e le uve vengono raccolte a mano. Nel corso degli anni la cantina si è evoluta diventando un vero B&B con tanto di degustazioni e meeting enologici.

Insomma ,anche se in terra d’Abruzzo il turismo enologico è quasi agli albori, vale la pena seguire il trend positivo che sta travolgendo la regione,che grazie alle sue bellezze naturali , la sua storia ,la cultura gastronomica e i suoi vini  sta diventando un vero punto di riferimento per i turisti che amano la natura e vivere il territorio,tutto da vedere, gustare e…bere.

Prosit!


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
More from Michela Cenci

Teniamoci pronti: arriva Vitigno Italia

11    11SharesIl Sud, il vino, il mare e l’estate. In due parole? Vitigno...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *