Decantare è ossigenare?

  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Il vero ruolo del decanter

 

Tutti gli appassionati di vino conosceranno questo accessorio alle volte utile ed altre necessario. Molti però fanno confusione sul quale sia veramente il compito fondamentale del decanter. Innanzitutto che cos’è?

È un contenitore, di cristallo o vetro trasparente, e serve a far decantare il vino. Per decantazione non si intende l’ossigenazione come molte persone dicono. Quella è una cosa in più ed utile che avviene perché avendo la base larga, si allarga la superficie in contatto con l’aria favorendone appunto l’ossigenazione e quindi l’apertura del bouquet aromatico. Quello però che lo rende fondamentale in alcuni casi è proprio il concetto di decantazione. Si tratta di separare i residui solidi di un vino dalla sua parte liquida nel momento in cui lo versiamo in un calice. Questi residui sono strettamente legati a vini rossi con un lungo tempo di affinamento sulle spalle: i tannini e gli antociani tendono con il tempo a legarsi e, divenendo appunto più pesanti, precipitano creando questa base solida.

Il decanter quindi è utile nel momento in cui vogliamo tagliare i tempi di attesa per degustare un vino con qualche anno di affinamento, ma necessario per altri vini più invecchiati. Consiglio di comprarlo a chiunque non l’abbia già fatto, anche perché oltre al suo prezzo modico è anche molto elegante a tavola ed in una cena farete un figurone!


  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares
More from Giuliano Rosati

Arsàpori – Rubens IGP

     Il barocco secondo Arsàpori   Arsàpori è una piccola azienda vitivinicola pugliese...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *