PIWI: vitigni resistenti

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alla scoperta dei nuovi vitigni PIWI

Le continue lotte contro gli attacchi di funghi e fillossera ai danni della vite hanno portato i ricercatori ad una nuova varietà di vitigni: i PIWI. Si tratta di un incrocio di varietà americane e europee al fine di creare una specie resistente alle crittogame. Un progetto partito più di cento anni fa in Francia, ma che solo da qualche decennio ha dato dei risultati interessanti.

Uno dei punti focali era di creare i PIWI con la speranza di tornare ad allevare la vite a piede franco, ma non ha avuto buoni risultati. Una cosa da non sottovalutare invece è l’impatto ambientale: questa nuova varietà essendo resistente ai funghi ha bisogno di pochi trattamenti. Anche se un’azienda usasse dei prodotti biologici, quindi rame e zolfo, il primo è un metallo pesante che a lungo andare ha delle brutte conseguenze nei confronti del terreno e delle falde acquifere. Inoltre si ridurrebbero anche i passaggi di macchine per l’utilizzo appunto dei prodotti fungicidi.

Dal punto di vista tassonomico fanno parte della specie “vinifera” grazie a nuovi re-incroci effettuati con viti europee, quindi al livello legislativo possono rientrare sia tra i vini comuni che nelle IGT. Per le DOC e DOCG c’è ancora da aspettare.

Tra alcuni paesi nel mondo che lavorano a questo progetto troviamo anche l’Italia dove il punto focale della ricerca si trova al nord, precisamente nel Friuli Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige e Veneto.

C’è ancora molta diffidenza nei loro confronti, in quanto c’è chi dice che sono prodotti meno interessanti dei grandi classici. Sicuramente non saranno vini di tradizione dato che sono nati da poco, ma neanche si possono scartare così dati i punti positivi elencati sopra. Il mio consiglio è di provare, perché sono vini diversi, con sensazioni diverse. Il vino è soggettivo come già ho spiegato in un altro mio articolo, e poi prima di giudicare bisogna provare!


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
More from Giuliano Rosati

Dagli ortaggi al vino

     Intervista a Manuela Achilli per la sua azienda Manuelina Una piccola realtà...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *